Consenso informato preventivo per l’effettuazione del test di screening per SARS-CoV-2 a scuola

consenso informato

La Regione Veneto, con ordinanza 105 del 2 ottobre 2020, ha emanato le linee di indirizzo per la gestione dei contatti di casi confermati di COVID-19 all’interno delle scuole e dei servizi per l’infanzia (in allegato).

Nella gestione di un caso confermato di positività in classe o nella sezione, è prevista la somministrazione di test rapidi per la ricerca dell’antigene di SARS-CoV-2 a tutti i contatti individuati al tempo zero.

Sotto il coordinamento del Dipartimento di Prevenzione, i tamponi antigenici nei contatti scolastici, sulla base della specifica organizzazione aziendale, potranno essere effettuati direttamente nel contesto della struttura scolastica da parte di un operatore sanitario (Assistente Sanitario, Medico, Infermiere) avvalendosi anche del supporto dei medici delle USCA laddove necessario.

L’adesione a tale modalità sarà su base volontaria con acquisizione del consenso da parte del genitore (o tutore legale del minore) anche in forma preventiva rispetto al verificarsi del caso confermato.

Per questo si chiede ai genitori DI STAMPARE IL FORMAT ALLEGATO (consenso informato), DI COMPILARLO E DI CONSEGNARLO AI DOCENTI DELLA CLASSE.

Ringraziamo tutti della comprensione: per ricordare le parole del nostro presidente,

“la libertà non è un fatto esclusivamente individuale, ma si realizza insieme agli altri, richiedendo responsabilità e collaborazione”.

S. Mattarella

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Area privata